Sopra:

Lavorare dopo la pensione di vecchiaia si può?

person Pubblicato da: Valeria Iavarone list In: News

Con l’allungarsi della vita e sempre più spesso della necessità di lavorare, ci viene chiesto se in seguito all’ottenimento della pensione per vecchiaia sia possibile continuare a lavorare presso la propria azienda. In Italia si può andare in pensione all’età di 67 anni, purché sia stato raggiunto il requisito dei 20 anni di contribuiti già maturati. C’è anche la possibilità per i lavoratori precoci di poter chiedere la pensione anticipata se si ha raggiunto i 42 anni e 10 mesi di contributi, a prescindere dalla propria età. In alternativa nel 2022 è stata introdotta la “quota 102”, che sostituisce la vecchia “quota 100” e permette di raggiungere l’età pensionistica a 64 anni di età e 38 anni di contributi. Ma se arrivati al limite di età previsto per legge il dipendente voglia continuare a lavorare cosa fare? È possibile lavorare dopo la pensione? Scopriamolo insieme. 

 

Cos’è la pensione di vecchiaia?

La pensione di vecchiaia è una prestazione previdenziale ordinaria che viene riconosciuta ai lavoratori che hanno raggiunto una certa età ed un numero di anni di contributi definiti. Rientrano in questa categoria i lavoratori con:

  • 67 anni di età;
  • 20 anni di contributi;
  •  Aver terminato l’attività lavorativa da dipendente.

Potrebbe sembrare una formalità, ma per poter accedere alla pensione è essenziale terminare il lavoro. Gli anni contributivi non devono per forza essere imputabili allo stesso datore di lavoro, ma funziona anche in regime di cumulo, ovvero sommando tutti i contributi di casse diverse. Oltre alla pensione di vecchiaia ordinaria esistono anche altre due tipologie di pensione, quella contributiva e anticipata. 

La contributiva si richiede giunti a 71 anni di età e con 5 anni di contribuiti, mentre quella anticipata ha una soglia di 56 anni per le donne e 61 anni per gli uomini, con una finestra di attesa di 12 mesi. È designata ad i lavoratori del settore privati con un’invalidità pensionabile di almeno l’80% già riconosciuta. 

 

Sì può lavorare dopo la pensione!

In Italia, il lavoratore che raggiunge l’età pensionistica, ma che vuole continuare a lavorare, può farlo senza alcuna penalità! Non esiste infatti una legge o una regola che obblighi all’andare in pensione. Attenzione però, poiché per lavorare dopo la pensione e percepire l’assegno mensile è essenziale terminare il lavoro che si ha, non è possibile continuare a lavorare ininterrottamente senza terminare il contratto in essere. 

Il reddito che si percepisce con il lavoro post pensione viene sommato a quello dell’assegno pensionistico, sia nel caso si percepisce la pensione di vecchiaia che quella anticipata.

È soggetto a limitazioni del reddito chi riceve l’assegno di invalidità o la pensione di reversibilità, stessa cosa per chi va in pensione anticipata con la quota 100/102.

Che contratti per il lavoratore pensionato?

Chi continua a lavorare post pensione non è esonerato dal versare i contributi all’INPS. Tali contributi serviranno ad aumentare l’assegno pensionistico che si riceve e ovviamente per essere in regola e non lavorare in nero. Per ottenere l’aumento di denaro mensile conteggiando il lavoro, è necessario attendere:

  •  2 anni per chi percepisce la pensione di vecchiaia;
  •  5 anni per chi percepisce la pensione anticipata.

Il lavoratore può lavorare sia come lavoratore dipendente presso qualunque azienda, sia come lavoratore indipendente tramite prestazioni occasionali o aprendo la partita IVA. Di solito i contratti prediletti sono i Co.Co.Co. ovvero collaborazione continuata e continuativa, prediligendo un par-time ad un full-time.  

Aprendo la partita IVA le regole per il pensionato lavoratore non cambiano, sono le stesse per tutti i lavoratori. Si potrebbe però optare per un regime fiscale forfettario, purché non si superi la soglia di 65.000€ all’anno. 

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre