Sopra:

Come richiedere il contrassegno disabili per auto e accesso ZTL

person Pubblicato da: Valeria Iavarone list In: News

La richiesta e il rilascio del contrassegno per le auto dei disabili è un diritto di quest’ultimo. Gli concede parcheggio dedicati, accesso alle zone ZTL ed è valido in tutti i paesi dell’Unione Europea. In questa guida vediamo come e a chi richiederlo e l’utilizzo corretto.

 

Requisiti per il contrassegno disabili 

Il Decreto del Presidente della Repubblica numero 151 del 30 luglio 2012 è quello che sancisce materia in contrassegno disabili. È uno strumento molto utile poiché non è vincolato al veicolo, ma alla persona disabile. Il soggetto quindi potrà portare il permesso con sé anche se non usa l’auto ad esso intestata. I requisiti per effettuare la richiesta sono:

  • Avere ridotta o assente deambulazione;
  • Essere non vedente;

Queste due categorie hanno diritto ad un contrassegno a tempo indeterminato. Per i soggetti con difficoltà di deambulazione a causa di un infortunio o altre patologie oppure con assenza totale di autonomia funzionale, per cui necessitano di assistenza continua, il permesso viene rilasciato a tempo determinato, per un periodo di solito inferiore ai cinque anni. 

Utilizzarlo è semplicissimo, basta esporre il documento originale in modo ben visibile sul parabrezza dell’auto. Essendo un sostegno strettamente personale, il contrassegno può essere utilizzato solo se il disabile è a bordo della vettura

 

Richiedere il contrassegno disabili 

Il rilascio del contrassegno, a tempo determinato o indefinito che sia viene effettuato dall’Ufficio di Medicina Legale dell’Azienza Sanitaria Locare di appartenenza. Presentando istanza scritta tramite domanda apposita che troverete presso il Comune di Residenza, basterà solo allegare la documentazione che accerti la disabilità. Qualora il certificato a tempo determinato stia per scadere, ma la condizione di disabilità sussiste, basta inviare un nuovo certificato che attesti lo stato temporaneo o permanente di disabilità restando nei tempi indicati di validità sul documento. La data di scadenza è scritta direttamente sul permesso. Il contrassegno disabile non richiede alcun costo né per il rilascio né per il rinnovo, solo per il permesso temporaneo si paga una marca da bollo del valore di circa 15 euro.

Agevolazioni con contrassegno disabili ZTL 

L’utilizzo del contrassegno disabili prevede diversi diritti che permettono al soggetto invalido di poter circolare più facilmente in tutte le città d’Europa. Con il contrassegno a bordo del veicolo l’invalido avrà diritto alla circolazione nelle zone a traffico limitato, le famose ZTL e le zone a traffico controllato, quelle definite ZTC. Inoltre potrà circolare anche nelle aree pedonali urbane, avendo accesso alle corsie preferenziali riservate ai mezzi di trasporto pubblico e ai taxi nel caso in cui le corsie “classiche” fossero bloccate. 

Altro diritto che si può esercitare con il contrassegno invalidi è il parcheggio negli spazi riservati sia in città lungo le strade, che nei parcheggi di centri commerciali. Non è previsto per i parcheggi in città il pagamento della sosta o l’esibizione del disco orario.

È possibile con l’auto che trasporta il disabile e con contrassegno esposto effettuare sosta anche nelle aree di limitazione o di divieto di parcheggio, purché il veicolo non intralci la circolazione. Non è consentita la sosta se c’è divieto di fermata o negli stalli di parcheggio riservati ai mezzi di soccorso, polizia e nelle aree di carico/scarico merci. 

 

Accesso alla ZTL: come non ricevere multe?

Non mancano i casi di ricezione di multe per l’accesso alle aree ZTL con disabile a bordo e contrassegno ben esposto. Secondo la Legge Italiana, con contrassegno per invalidi è diritto del soggetto a bordo transitare nelle ZTL purché in quest’area sia autorizzato l’accesso anche ad una sola categoria di veicoli per l’espletamento del servizio di trasporto pubblico. Per evitare di ricevere una multa per accesso violato, entro 48 ore dal transito in quell’area bisognerà comunicare al Comune il numero della targa dall’auto e una copia del contrassegno invalidi. In questo modo chi effettua il controllo di legittimità al passaggio potrà verificare. È importante che la comunicazione avvenga dopo il transito e non prima, entro un massimo di 48 ore, non più tardi. 

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre